drucken

Statuto

STATUTO DELLA FONDAZIONE BARRY


Ragione sociale – Sede legale - Durata

Art. 1

Con la ragione sociale

Fondation Barry du Grand-St-Bernard


di seguito la Fondazione, è costituita una Fondazione ai sensi degli artt. 80 e seguenti del Codice Civile Svizzero, iscritta al Registro di Commercio del Basso Vallese.

Art. 2

La sede legale della Fondazione è a Martigny.

Art. 3

La Fondazione è un organismo di interesse pubblico e senza scopo di lucro.

Art. 4

La Fondazione è sottoposta al controllo ordinario del Cantone del Vallese.

Art. 5

La Fondazione ha durata indeterminata.

Finalità

Art. 6

Le finalità della Fondazione sono le seguenti.

  • 6.1    La conservazione del typo originale dei cani del Gran San Bernardo.
  • 6.2    Il mantenimento dell’allevamento originale.
  • 6.3    L’esposizione dei cani esclusivamente della razza del Gran San Bernardo al Colle dal inizio di giugno al inizio di ottobre, date di apertura e di chiusura ufficiali della strada del Colle da parte delle autorità politiche vallesane e valdostane, e al canile di Martigny, durante l’intero anno, nonché per tutto l’anno presso il «Musée et chiens du Saint-Bernard» (Fondation de WATTEVILLE) a Martigny.
  • 6.4    L’attuazione di qualsiasi misura tesa alla tutela, alla promozione e alla perpetuazione cani del Gran San Bernardo.
  • 6.5    Lo sfruttamento di immobili agricoli.


Beni e risorse

Art. 7

Il capitale di dotazione è pari a un importo di CHF 750'000.— (settecentocinquantamila franchi) versato dalla Sig.ra Christine CERLETTI.

Tale importo servirà esclusivamente all’acquisizione da parte della Fondazione dei beni di seguito indicati:

a)    l’immobile N° 16121, foglio 204, Les Prises, di 3309 m², sito nel territorio del Comune di Martigny, ossia i locali destinati ai canili e i terreni attigui, per l’importo di CHF 500'000.— (cinquecentomila franchi);

b)    gli arredi e tutti gli altri beni mobili che si trovano nei locali adibiti ai canili suddetti, secondo allegato inventario;
nonché l’allevamento, ovvero tutti i cani presenti nei suddetti canili alla data del rilevamento, ossia il 1° aprile 2005, secondo inventario stabilito a tale data, e altresì l’avviamento commerciale relativo a tali cani;
il tutto per l’importo complessivo di CHF 250'000.— (duecentocinquantamila franchi).

Art. 8

Le risorse della Fondazione provengono:

a)    dalla vendita dei cani;

b)    dalla vendita di articoli collegati (souvenir, libri, cartoline, ecc.);

c)    dal contributo annuale della Maison Hospitalière du Grand-St-Bernard, secondo la convenzione firmata il 28 gennaio 2005;

d)    dal contributo annuale del Musée et Chiens du Saint-Bernard Fondation Bernard et Caroline de WATTEVILLE, secondo la convenzione del 23 dicembre 2004;

e)    da tutti gli altri contributi provenienti da altri istituti che desiderano cooperare con la Fondazione, secondo convenzioni da firmare all’occorrenza;

f)    da tutti gli altri proventi (doni, lasciti, sovvenzioni, patrocini, ecc.);

g)    dalle entrate derivanti dallo sfruttamento generale.

Impegni

Art. 9

I fondatori si riferiscono espressamente alla convenzione firmata in data 23 dicembre 2004 con la Fondation de WATTEVILLE e alla convenzione firmata con la Maison Hospitalière du Grand-St-Bernard, relative alla messa a disposizione da parte della Fondation Barry du Grand-St-Bernard di cani dell’allevamento del Gran San Bernardo alle due suddette istituzioni.

Organi e amministrazione

Art. 10

  • 10.1    L’organo direttivo della Fondazione è il Consiglio della Fondazione, di seguito il Consiglio.
  • 10.2    Il Consiglio è formato da minimo nove membri.
  • 10.3    Il Consiglio si autocostituisce e si rinnova per cooptazione.
  • 10.4    I membri del Consiglio restano in carica quattro anni e possono essere rieletti.
  • 10.5    I membri del Consiglio possono farsi rappresentare.
  • 10.6    Se un membro del Consiglio non desidera più fare parte della Fondazione, la sua sostituzione sarà oggetto di una proposta sottoposta al presidente del Consiglio che la sottoporrà al voto di maggioranza dei membri in occasione della successiva riunione.
  • 10.7    Il numero dei membri del Consiglio, la sua composizione e i nomi delle persone abilitate a firmare, nonché le relative modifiche, devono essere comunicati al Registro di Commercio competente e all’autorità di vigilanza ordinaria entro un termine di tre mesi.


Art. 11

Il Consiglio si riunisce tutte le volte che lo richiedono le attività della Fondazione, su convocazione del presidente o su richiesta di un terzo dei membri, ma almeno una volta all’anno.

Art. 12

Il Consiglio prende le decisioni alla maggioranza semplice dei membri presenti. In caso di parità, il voto del presidente è decisivo. Le delibere e le decisioni del Consiglio sono registrate in un verbale.

Competenze del Consiglio

Art. 13

Il Consiglio ha i seguenti compiti:

a)    nomina il presidente, il vicepresidente e il segretario; quest’ultimo può essere scelto al di fuori del Consiglio;

b)    nomina il direttore

c)    nomina i altri membri della Direzione su proposizione dal direttore;

d)    nomina l’organo di controllo;

e)    approva il bilancio e i conti;

f)    decide in merito alla destinazione e all’utilizzo del patrimonio della Fondazione nell’ambito delle sue finalità;

g)    vigila sul rispetto e sulla realizzazione delle finalità della Fondazione,

h)    controlla la gestione dei beni e delle risorse della Fondazione;

i)    presenta ogni anno il rapporto di attività e i conti all’autorità di vigilanza;

j)    stabilisce i regolamenti necessari all’organizzazione e i altri regolamenti necessari all’organisazione et alla gestione della Fondazione e del suo personale.

La direzione

Art. 14

La Direzione e costituita di quatro a sei membri che possono essere scelti esternamente al Consiglio. La Direzione si organizza autonomamente.

Competenze della Direzione

Art. 15

La Direzione della Fondazione ha le seguenti competenze:

a)    vigila sugli interessi della Fondazione;

b)    assume la gestione economica, finanziaria e amministrativa della Fondazione;

c)    stabilisce il bilancio della Fondazione;

d)    tiene la contabilità della Fondazione;

e)    assume il personale, con riserva di ratifica da parte del Consiglio.

Rappresentazione

Art. 16

La Fondazione è validamente impegnata dalla duplice firma collettiva del presidente o del vicepresidente del Consiglio e del segretario del Consiglio o dalla duplice firma collettiva del presidente des Consiglio o del vicepresidente del Consiglio e dal direttore o dalla duplice firma collettiva del direttore e d’un altro membro della Direzione.

Responsabilità

Art. 17

Solo il patrimonio della Fondazione risponde degli obblighi della stessa. I membri del Consiglio e i membri della Direzione non rispondono né personalmente, né con i propri beni degli eventuali debiti della Fondazione e non impegnano in alcun modo le associazioni, le collettività pubbliche, le fondazioni o le altre organizzazioni che rappresentano.

Le persone incaricate dell’amministrazione e del controllo della Fondazione rispondono dei danni causati alla Fondazione intenzionalmente o per negligenza.

Conti e organo di controllo

Art. 18

  • 18.1    Il Consiglio della Fondazione nomina in quanto organo di controllo un revisore che verifica la contabilità. Questi comunica per iscritto il risultato della propria verifica al Consiglio.
  • 18.2    Il revisore è eletto ogni volta per un anno ed è rieleggibile.
  • 18.3    Il revisore deve essere indipendente; non può in particolare essere membro né del Consiglio né della Direzione, né essere dipendente della Fondazione.


Art. 19

  • 19.1    I conti della Fondazione sono chiusi al 31 dicembre di ogni anno. Il Consiglio può fissare in altre date l’inizio e la fine dell’esercizio finanziario. In tal caso deve informare al riguardo l’autorità di vigilanza.
  • 19.2    I conti annuali sono sottoposti all’organo di controllo. Il rapporto dell’organo di controllo e il rapporto annuale devono essere presentati all’autorità di vigilanza nei sei mesi successivi alla chiusura dell’esercizio finanziario.


Modifica dello Statuto

Art. 20

Lo Statuto può essere modificato in qualsiasi momento dal Consiglio. Le proposte di modifica devono essere inviate per iscritto ai membri del Consiglio e ai membri della Direzione come minimo 15 giorni prima della riunione del Consiglio della Fondazione.

Le modifiche saranno ammesse con voto alla maggioranza dei membri del Consiglio della Fondazione e sottoposte alla ratifica dell’autorità di vigilanza. In caso di modifica dell’organizzazione e delle finalità della Fondazione, si applicano gli artt. 85 e 86 del CCS.

Soppressione della Fondazione

Art. 21

In caso di soppressione della Fondazione (art. 88 CCS), la Direzione fungerà da organo di liquidazione salvo decisione contraria dell’autorità di vigilanza. L’autorità di vigilanza deciderà la destinazione dell’attivo disponibile in conformità delle finalità della Fondazione (art. 6). In attesa di tale decisione, i beni disponibili restano sotto la tutela della regione del Bas-Valais (antic. ARM) e della Comunità montana del Grand-Combin o di istituzioni analoghe che li gestiranno in conformità delle finalità della Fondazione.

Benefattori

Art. 22

Possono essere designati come benefattori tutte le persone fisiche, associazioni, fondazioni, ecc. e può essere stabilito un contributo fisso. Tali persone fisiche o giuridiche non avranno diritto di voto.

Adottato dai membri del Consiglio della Fondazione riuniti il 20 agosto 2010.

Il presidente del Consiglio della Fondazione Barry du Grand Saint Bernard

Jean-Maurice Tornay

Il secretario del Consiglio della Fondation Barry du Grand-St-Bernard

André Devanthéry


Bourg-St-Pierre, il 20 agosto 2010