MENU
Dona ora
Header image

Barry News 01/2021


Nuovo splendore per la casa dei nostri Barry

Finalmente ci siamo: la casa dei nostri San Bernardo è stata completamente rinnovata e ampliata con un nuovo locale per gli allenamenti ricco di dotazioni pratiche. Anche gli esterni dell’allevamento sono stati riconfigurati. Un’infrastruttura funzionale e con la massima efficienza energetica consente ai nostri amici a quattro zampe di vivere in condizioni ottimali. Questo sforzo finanziario è stato reso possibile grazie al generoso sostegno dei nostri donatori.

L’obiettivo: un sistema di riscaldamento efficiente in grado di soddisfare le esigenze di persone e animali.

I lavori di rinnovo hanno dovuto essere effettuati con urgenza perché la tecnologia dell’impianto di riscaldamento dell’allevamento era molto antiquata e c’era il potenziale pericolo che cedesse in qualsiasi momento. La nuova fonte di calore doveva essere sostenibile e allo stesso tempo economica e per la sua valutazione sono stati interpellati gli esperti di uno studio ingegneristico di Martigny. La sfida più grande era costituita dalla lunghezza dell’edificio nel quale alloggiano i nostri cani, con le cucce allineate una dopo l’altra.

La ristrutturazione ha finalmente avuto inizio ad aprile 2020. Gli operai hanno sfruttato soprattutto la stagione estiva, poiché in questo periodo alcuni dei cani
soggiornano presso l’Ospizio del Gran San Bernardo. Da fine 2020, il calore penetra ormai all’interno dall’alto. Sopra le cucce sono applicate piastre radianti a soffitto che irradiano il calore direttamente su persone, animali, pareti e suoli. In principio, il funzionamento è ispirato al sole e viene quindi percepito come naturale e confortevole. In ogni caso non bisogna riscaldare eccessivamente, perché la temperatura ideale per i San Bernardo è compresa tra 10 e 15 gradi tutto l’anno. Le piastre sono alimentate con il calore prodotto da un nuovo sistema di riscaldamento a pellet e anche in questo caso si è guardato alla sostenibilità, perché i pellet sono prodotti con legno del Vallese.

Il risultato: un piacevole calore e un sistema di aerazione affinato
Nel complesso di edifici esistente sono stati aggiunti due nuovi locali tecnici. Qui si trovano il riscaldamento e il silo per conservare i pellet, ma anche tutte le installazioni richieste per il sistema di aerazione. Tutti gli esseri viventi emanano umidità e per questo in passato
era necessario lasciare le finestre leggermente aperte per cambiare l’aria. Per assicurare un clima sano ed evitare allo stesso tempo i danni alle strutture causati dalla condensa, ora odori e umidità vengono espulsi tramite un sistema di aerazione per il quale sono state utilizzate le installazioni esistenti, riconvertite per la ventilazione.

imageimageimage

Due in uno: i locali tecnici convertiti in spazi per addestramento e attività
Con l’aggiunta dei nuovi locali tecnici sono state erette delle pareti esterne che potevano
essere sfruttate per un’altra sala. Abbiamo colto al volo questa occasione, perché già da tempo cercavamo una soluzione permanente per sostituire il locale provvisorio per l’addestramento e le attività dei nostri Barry. La struttura precedente era costituita da due
container modulari montati in prossimità dell’area per l’allevamento e situati su una superficie presa in affitto. Ora proprio a fianco degli spazi tecnici si trova uno spazio per l’addestramento luminoso, con una grande parete anteriore a finestre. Una parete divisoria
flessibile consente di suddividere lo spazio per un utilizzo parallelo. Il pavimento è ricoperto di linoleum con un rivestimento antiscivolo aggiuntivo, in modo che i cani non perdano l’attrito durante le attività.

Flessibile e creativa: la nuova area esterna soddisfa qualsiasi esigenza
A inizio novembre, i nostri cani hanno potuto scorrazzare per la prima volta negli esterni riconfigurati dell’allevamento di Martigny. Riprendendo possesso del terreno attiguo al nostro canile, è stato possibile creare diversi parchi dove i nostri San Bernardo possono correre liberamente. Tra l’altro, abbiamo potuto realizzare due nuovi parchi più piccoli di circa 60 m2 ciascuno, con nicchie che proteggono dalle intemperie e permettono ai cani di ripararsi se lo desiderano. Un nuovissimo parco esterno di circa 120 m2 è dedicato ai nostri cuccioli. Manuel Gaillard, il responsabile del nostro allevamento, ha applicato i suoi lunghi anni di esperienza con i cani nella creazione della nuova area esterna. Il nuovo parco giochi è stato così dotato di un allacciamento elettrico e idrico per semplificare le operazioni. Ma ci sono anche recinti per una separazione flessibile, che permette di lasciare uscire contemporaneamente gruppi di più cani. Manuel Gaillard ha avuto un’idea speciale per tenere occupati i cani: al centro del recinto esterno si trova una collina all’interno della quale è stato scavato un tunnel a forma di Y. I grandi tubi permettono ai cani di nascondersi, sfogarsi giocando e fare un pisolino all’ombra in estate. Alcuni rifugi, utilizzati abitualmente
per l’allevamento dei vitelli, offrono una protezione contro il maltempo e il vento. Le strutture sono realizzate in un materiale che i cani non sono in grado di rosicchiare e sono abbastanza leggere da permettere di spostarle senza problemi.

Come ultima operazione, l’intera area esterna è stata circondata con un recinto per garantire la sicurezza dei nostri San Bernardo e proteggerli dalla circolazione di veicoli e persone sulla strada adiacente. Quella che si è conclusa è stata quindi un’intensa fase di costruzione. Il
team del canile e i nostri San Bernardo sono soddisfatti dei risultati e ringraziano per le generose donazioni che li hanno resi possibili.

imageimageimage

Potrebbe anche essere di vostro interesse

preview image for next content

Appuntamento allo studio di fisioterapia

La vostra donazione – un aiuto prezioso!

Fb Spenden

Donazione

Fb Spenden Patenschaften

Padrinato di un cane

Fb Spenden Stiftungen

Padrinato tematico

Fb Spenden Legate

Eredità e legati

Fb Spenden Unternehmen

Aziende

Fate una donazione ora