MENU
Dona ora
Header image

Appuntamento allo studio di fisioterapia


In questi ultimi anni abbiamo assistito all’esplosione di un’ampia gamma di possibilità di cure e attività terapeutiche per gli animali: fisioterapia, osteopatia, idroterapia, ecc. Anche i San Bernardo della Fondation Barry beneficiano di queste cure che costituiscono eccellenti complementi della medicina veterinaria tradizionale e che permettono in taluni casi di evitare interventi più invasivi.

image

Abbiamo avuto l’occasione di seguire le femmine Waiana (20 mesi) e Wenda (10 anni tra breve) a una seduta di fisioterapia per comprenderne meglio i benefici.

Jiliane, l’assistente veterinaria, accoglie con allegria le nostre amiche a quattro zampe. Waiana e Wenda non mostrano alcun segno di inquietudine e, al loro arrivo allo studio, appaiono vigili ma fiduciose.

Oggi, tocca a Waiana iniziare. Dopo che le era stata diagnosticata una displasia dei gomiti individuata a seguito di un problema di zoppia, in un primo momento si era deciso di operarla. La displasia è caratterizzata da un’asimmetria dell’asse dell’osso che può, col tempo, impedire a quest’ultimo di innestarsi correttamente nell’articolazione causando sfregamenti dolorosi.

Dopo aver consultato il veterinario, Manuel Gaillard (responsabile dell’allevamento) ha optato infine per delle sedute di fisioterapia e, in particolare, di idroterapia in un primo tempo, allo scopo di rafforzare i muscoli di Waiana con l’obiettivo di alleggerire le articolazioni dei suoi gomiti.

Jiliane invita per prima cosa Waiana a scavalcare una serie di cavalletti (alti circa 20 cm), allo scopo di farle alzare le zampe più in alto e migliorare così la sua propriocezione. Poi, alla femmina viene richiesto un esercizio di equilibrio: dopo aver messo le sue zampe anteriori su un bilanciere, due persone lo inclinano lentamente da un lato e dall’altro. Questo esercizio di una decina di minuti permette di migliorare l’equilibrio e, inoltre, di vedere in che modo Waiana compensa i cambi di posizione.

image

Poi Jiliane fa entrare Waiana in una vasca che, dopo che la femmina si è ben sistemata, riempie d’acqua fino all’altezza desiderata. Non appena viene attivato il tapis roulant, Waiana incomincia a camminare, divertendosi al contempo con un giocattolo. Questo bagno attivo dura dieci minuti durante i quali Waiana cammina alla velocità di 1,7 km/h. L’idroterapia permette di rafforzare la muscolatura senza sollecitare le articolazioni, l’esercizio ideale per i problemi di gomito di cui soffre Waiana.

Dopo essere uscita dalla vasca, Waiana trascorre ancora una decina di minuti distesa con sacche di ghiaccio sui gomiti per far ridurre l’infiammazione. Nel frattempo Jiliane invita Wenda a raggiungerla per farle fare i suoi vari esercizi.

A quasi 10 anni, un’età molto rispettabile per un San Bernardo, Wenda inizia a sentire diversi dolori e disturbi, in particolare a livello della colonna vertebrale diventata ormai troppo rigida. Gli esercizi hanno lo scopo di mantenere, se non di rafforzare, la muscolatura e favorirne l’elasticità, contribuendo così a conservare al meglio e il più a lungo possibile le sue capacità locomotorie senza dolori.

image

Wenda inizia a camminare disegnando un otto, dapprima grande, poi sempre più serrato, favorendo in questo modo il lavoro muscolare e l’elasticità sui due lati. Poi Jiliane la motiva a scavalcare i cavalletti, per poi farla sedere e alzare a più riprese. Gli sforzi e la buona volontà di Wenda, come del resto gli sforzi di Waiana prima di lei, vengono riconosciuti e premiati a più riprese con leccornie molto apprezzate!

Wenda conclude con una seduta di idroterapia adattata ai suoi bisogni e alle sue possibilità, vale a dire tre sessioni di tre minuti intervallate da una pausa di due minuti. Wenda, che ama l’acqua, entra volentieri nella vasca e incomincia a bere non appena la vasca si riempie. Il tapis roulant è regolato in modo che Wenda cammini a una velocità di 1,2 km/h. Quando esce dalla vasca, viene strofinata e asciugata con una salvietta. Questo basta durante la bella stagione, ma quando fa freddo, l’asciugacapelli è assolutamente d’obbligo.

image

Risultati incoraggianti
Per Waiana e Wenda, che fanno delle sedute di fisioterapia una-due volte la settimana dal mese di maggio, i miglioramenti sono significativi, come sottolinea la guardiana Léa, incaricata di seguire le sedute di fisioterapia dei cani dell’allevamento: «Waiana non zoppica quasi più e abbiamo potuto costatare che la sua muscolatura si è molto rafforzata. Quanto a Wenda, la sua mobilità e la sua elasticità sono migliorate, il che è un fatto positivo per mantenerla in buona salute alla sua età.»

Wenda e Waiana hanno trascorso un momento piacevole che può essere considerato come un momento di benessere. Per nulla spaventate dai vari esercizi e neppure dalla vasca o dal tapis roulant, le due femmine partecipano attivamente e sono felici che ci si occupi di loro. Ma è ormai tempo per le nostre due protagoniste di affrontare la via del ritorno per un riposo ben meritato al canile.

image

Potrebbe anche essere di vostro interesse

preview image for next content

Padrinato tematico

Impegnatevi in favore dei nostri Barry!

La sua donazione – un aiuto prezioso!

Fb Spenden

Donazione

Fb Spenden Patenschaften

Padrinato di un cane

Fb Spenden Stiftungen

Padrinato tematico

Fb Spenden Legate

Eredità e legati

Fb Spenden Unternehmen

Aziende

Fate una donazione ora